Riprende il dialogo europeo. I candidati del P.S.D.I. unici socialdemocratici sulla scheda elettorale

Ancora una volta la concretezza politica rappresentata storicamente dal “Sole Nascente” ha fatto la differenza. In occasione delle elezioni politiche anticipate, in programma il prossimo 25 settembre, la lista comune “Impegno Civico“, presente sia alla Camera dei Deputati che al Senato della Repubblica, sarà in corsa in tutte le circoscrizioni elettorali con l’ambizioso progetto di restituire alle cittadine ed ai cittadini la possibilità di scegliere le tematiche programmatiche della migliore tradizione liberaldemocratica e socialdemocratica, motrice dell’ultimo boom economico italiano. Attraverso l’intesa elettorale raggiunta a Roma tra Luigi Di Maio, Mario Calì e Bruno Tabacci, lo sviluppo sostenibile, i diritti civili, la giustizia sociale e le politiche di contrasto al cambiamento climatico per una rapida transizione ecologica in grado di svincolare l’Italia dall’importazione di combustibili fossili, sono infatti divenuti punti fermi dell’intera coalizione di Impegno Civico. Tra i candidati sotto l’insegna comune con Centro Democratico ed Insieme Per il Futuro anche dirigenti di primo piano del P.S.D.I. come Sergio Rizzo, Tesoriere nazionale nel collegio plurinominale “Calabria 1” ed il Vicesegretario nazionale Vincenzo Drago nel collegio plurinominale “Sicilia 2”, entrambi candidati per il Senato della Repubblica, nonché il Presidente nazionale Mario Calì in corsa per la Camera dei Deputati all’interno del listino “Toscana 2”. In una contingenza storica segnata dai ripetuti tentativi esterni di rompere gli equilibri economici e politici della casa comune europea, l’azione dei socialdemocratici non può che ripartire dalle intuizioni che nel vecchio continente hanno segnato, sin dall’ultimo dopoguerra, l’inizio di politiche improntate ad un welfare universale in grado di assicurare benessere a giovani, adulti ed anziani.

«In rappresentanza del P.S.D.I. e dei Socialisti Democratici – spiega infatti Mario Calìmi sono recato in questi giorni a Berlino, capitale della Repubblica Federale, per riprendere il proficuo dialogo con i partner socialdemocratici. Le storiche tematiche progressiste, propugnate in Italia da Turati, Matteotti e Saragat, potranno infatti avere maggiore forza attraverso la collaborazione con le altre forze politiche del riformismo europeo. Il P.S.D.I., nuovamente presente con propri candidati sia alla Camera dei Deputati che al Senato della Repubblica grazie all’accordo elettorale siglato con Di Maio e Tabacci, il prossimo 25 settembre potrà essere scelto dagli elettori socialdemocratici attraverso il voto alla lista di coalizione di Impegno Civico. Il voto al Sole Nascente è un voto a favore della giustizia sociale, dei diritti civili e della transizione ecologica».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...